Aggiornato il 22 Ottobre 2021  

IL MUSEO SI RACCONTA

IL MUSEO SI RACCONTA


Tra il 1900 ed il 1938, a Pinerolo, presso la Scuola di Cavalleria nello stesso edificio che oggi ospita il nostro Museo, 33 nazioni provenienti da Europa, America, Giappone e Cina inviarono i propri Ufficiali ad apprendere il “nuovo” sistema di equitazione ideato da Caprilli.


Tra questi, negli anni 1906-07, anche il Tenente Paolo Rodzanko del Reggimento “Chevaliers Gardes” della Guardia Imperiale dello Zar Nicola II che qualche anno dopo scrisse un libro sull’esperienza avuta a Pinerolo che, ad oggi, assume un valore storico inestimabile in quanto descrive la Scuola, l’insegnamento e l’addestramento di quegli anni.


Prima di ritornare in Russia, Rodzanko regalò alla Scuola di Cavalleria uno splendido trofeo in argento che tuttora si può ammirare presso la Sala Coppe e Trofei del Museo.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.<br />Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies